Escursione alle miniere del Fursil

Escursione verso il centro dell’area dolomitica, nella parte più a nord dell’Agordino tra i massicci della Marmolada, del Civetta e del Pelmo.
Nel XII secolo il territorio del maso di Colle Santa Lucia, alle falde del Monte Pore, era denominato “Puchberg” e anche “Wersil”, solo in seguito prese il nome di Fursìl. Entro questa zona venne scoperta una “vena” di minerale ferroso, siderite manganesifera, che ben presto rese il territorio del Fursìl assai importante e appetibile. Esso diventò prima proprietà Convento di Novacella e poi del Vescovo di Bressanone, che ne dovette cedere nuovamente indietro il possesso a causa delle accanite lotte per lo sfruttamento dei boschi, necessario ad alimentare i forni.